La formazione "continua" con i Café Philo del CFP-OCST e FORMAT

GuaguinCome già sperimentato con successo dalla metà dello scorso anno, anche per il 2013 la direzione del Centro di formazione professionale dell'OCST ha predisposto un programma di formazione interna, destinata alle formatrici e ai formatori del CFP-OCST e di FORMAT Lingua.

Questa iniziativa va ad affiancarsi al lavoro di aggiornamento pedagogico-didattico e disciplinare, che molti formatori già fanno regolarmente, ponendosi l'obiettivo di valorizzare alcune competenze che sono presenti "in casa" e di offrire opportunità di approfondimento maggiormente corrispondenti alle specifiche esigenze dei diversi ambiti in cui si concentra la nostra azione di ente formativo.

Fare parte di un centro di formazione, come il nostro, richiede condivisione di obiettivi e di valori, confronto tra culture, riflessioni sul proprio ruolo e la propria identità professionale.

Per raggiungere questi obiettivi, abbiamo deciso di inserire nel nostro programma anche una delle pratiche filosofiche previste nel Counseling filosofico, il Café Philo. Si tratta di una pratica filosofica pubblica. Nasce in Francia nel 1992 ad opera del filosofo Marc Sautet. Non è una conferenza. Non si parla di filosofia, ma si fa Filosofia. Si sceglie un tema da approfondire, da discutere, da argomentare. La curiosità, la voglia di comunicare e di mettere in comune i nostri pensieri caratterizzano un Café Philo.
È un'opportunità per interrogarsi sulle questioni quotidiane che ci riguardano da vicino.
Protagonisti sono i partecipanti in un confronto aperto e stimolante.
La nostra quotidianità ha bisogno di momenti di confronto e condivisione: soprattutto oggi, nel pieno di una crisi globale, abbiamo bisogno di ricostruire significati per comprendere e gestire assieme il cambiamento. Le profonde trasformazioni che interessano la società in cui viviamo hanno notevolmente elevato il grado di difficoltà e complessità che investe anche la nostra realtà. Tutti noi siamo chiamati in causa nel gestire queste difficoltà non solo come professionisti ma anche come cittadini che vivono in un mondo globalizzato. Affrontare i temi proposti nel Café Philo in un modo nuovo, con un approccio filosofico, può essere un'occasione di accrescimento reciproco di tutti i partecipanti attraverso la condivisione dell'esperienza comune, poiché questa pratica filosofica è un modo per tradurre vissuti di realtà in esperienze di significato e visioni di idee. Fare formazione significa, anche, riflettere intorno ad una rete di significati e interrogativi. Una riflessione che continuamente deve essere rilanciata.

L'idea che la Filosofia possa essere di aiuto nei problemi dell'esistenza non è certo nuova. La Filosofia nasce dall'esigenza dell'uomo di rispondere alle domande fondamentali della vita. Filosofare è porsi nello spazio della domanda, esplorare, ascoltare e ascoltarsi. Fare filosofia significa interrogarsi, rimettere in questione le risposte troppo note, provare a guardare da una diversa prospettiva a ciò che si fa, a ciò che si è e a ciò che si dice.

La modalità del Café Philo è il Dialogo, non la disputa e neanche la chiacchiera, seppur ci si trovi in un caffè. Nel Dialogo mettiamo in comune le nostre idee,
i nostri dubbi, le nostre domande, sottoponendole alla critica benevola delle altre persone le quali, come noi, hanno desiderio di comprendere.Il Counseling filosofico è un modo per esplorare gli assunti taciti personali che condizionano la vita del gruppo di appartenenza, offrendo uno spazio di confronto. Il Counseling filosofico rappresenta un particolare tipo di Counseling che utilizza le conoscenze ed i metodi della Filosofia. Esso può essere rivolto a singoli individui oppure a gruppi di persone.

Il programma prevede incontri destinati ai nostri formatori, ma aperti anche a tutti gli interessati. I Café Philo del CFP-OCST sono animati da Paolo Cicale, counselor filosofico (www.counselingfilosofico.ch)

Questi i temi e le date dei prossimi appuntamenti:

      • 18 aprile 2013:           Motivazione e Vocazione
      • 23 maggio 2013:        Rispetto e Collaborazione
      • 20 giugno 2013:         Solidarietà e Tolleranza

Una volta al mese, di giovedì alle ore 18:30 con una durata di circa un'ora e mezza. Il ritrovo è nell'atrio della nostra sede di Lugano. Per questioni organizzative è necessario confermare la presenza. Per chi desidera fermarsi all'aperitivo è richiesto un contributo di Fr. 5.-

Per informazioni e iscrizioni:

Giuseppe Rauseo, 091 9212600, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.