Progetto smartBiz: servizi innovativi NON convenzionali per le aziende ticinesi

Presentato in anteprima in occasione della conferenza-spettacolo “Ridi et labora” lo scorso 22 marzo, nato da un’iniziativa del Centro di formazione professionale OCST, il progetto smartBiz si rivolge specificatamente alle aziende ticinesi con un’ampia offerta formativa e con servizi di consulenza.

smartBiz logo smallQuando si parla o si scrive di marketing, nella maggior parte dei casi si può riscontrare un’improvvisa grande confusione di definizioni e di idee. Purtroppo anche l’esperienza quotidiana dimostra come la confusione sia eccessiva: anziché pensare ad un’operazione di sincretismo culturale tra azienda e società, e tra marketing innovativo (o non convenzionale) e marketing classico e d’impresa, talvolta si pensa di sostituire la prima delle due dimensioni (azienda) con la seconda (società) e forse ci si spinge troppo lontano dall’impresa e troppo verso la dimensione sociale ed antropologica, arrivando fino a definire talora il marketing non-convenzionale come “più economico” di quello tradizionale e a sostituire la finalità dell’impresa con altre finalità.

Per uno sviluppo armonico del concetto sincretico di Marketing, è quindi imprescindibile considerare che l’ambito economico è strettamente in contatto con quello antropologico e che il profitto finanziario di un’impresa lo si ottiene in un contesto sociale in cui le persone interagiscono tra di loro e con l’impresa stessa, nel tramite delle sue proposte commerciali.

Per smartBiz le persone, appunto, rappresentano il vero vantaggio competitivo marketing per qualunque azienda, se vengono entusiasticamente inserite in un programma di sviluppo del proprio potenziale.

Un Marketing inteso, dunque, letteralmente come ponte e come mezzo di realizzazione dei piani di quell’impresa che sappia capire le persone come elementi costitutivi del mercato e come agenti della trasformazione delle risorse economiche in profitto, anche attraverso un sistema comportamentale e psico-sociale complesso ed in evoluzione. Il mercato è quindi anche antropologico, un enorme contenitore di gruppi sociali interattivi tra di loro e con l’impresa, ed in tale contesto socio-antropologico si realizzano istanze economiche ed aziendali. I target che generano il profitto dell’impresa e che svolgono operativamente azioni di acquisto del prodotto (creando quindi redditività), sono sempre di più - grazie al rapido cambiamento evolutivo della società della comunicazione - un mezzo interattivo col quale (o col cui consenso) si può migliorare la redditività delle operazioni o il rapporto efficienza/efficacia della strategica dell’azienda.

I vantaggi derivanti dall’offerta del Progetto smartBiz sono evidenti e sintetizzabili nella responsabilizzazione del proprio collaboratore e in un suo (innovato) atteggiamento produttivo, in un processo di autovalutazione e consapevolezza del proprio agire responsabile.

In conclusione, il Progetto smartBiz suggestiona, all’interno delle proprie aziende clienti, un’interazione continua di persone che accettano uno scambio esperienziale, agendo sulla base di atteggiamenti e comportamenti derivanti dai servizi offerti come la formazione manageriale non convenzionale, la supervisione nelle difficoltà relazionali dei team di lavoro, il recupero delle competenze di base, la ricerca e selezione di candidati, l’outplacement, financo alla valutazione dei neo-assunti all’interno della nostra Azienda di pratica commerciale, presenti sul territorio ticinese.

Sotto questo profilo si ritiene che siano da accogliere le suggestioni del marketing non convenzionale, più che quelle relative al cambio di una rischiosa direzione strategica dell’impresa.


Per maggiori informazioni su smartBiz:

Marco Rovatti, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., 091 9211551

www.smartbiz.academy