Rinascere attraverso il Progetto Mosaico

logorubricaDopo un periodo della mia vita piuttosto negativo, mi hanno consigliato di seguire il percorso del Progetto Mosaico. Non ne ero entusiasta, anzi quasi restia alla collaborazione. Mi sentivo a disagio, parlare del mio trauma riapriva la ferita e non avevo voglia di continuare a stare male. Il dolore era lì e non avevo nessuna intenzione di “risvegliarlo”. La consulente si è accorta del mio disagio e non mi ha mai forzato a fare nulla che non volessi fare o dire. Ricordo che la prima scheda è stata compilata in modo forzato, senza un interesse personale, ma dal secondo incontro qualcosa ha iniziato a cambiare, mi sentivo sempre più a mio agio. Ero contenta di andare agli incontri, le schede mi facevano riflettere e ho cominciato a parlare di me e di ciò che avrei voluto essere.

Incontro dopo incontro ho capito quanto io valessi e di cosa fossi capace di fare: ho scoperto una nuova me. Per un lungo periodo sono stata sepolta dal dolore, dalla rabbia, dal timore ma oggi mi sento migliorata e sono consapevole non solo dei miei difetti ma anche dei miei pregi, so non devo aver paura di lottare per qualcosa in cui credo, non deve temere ciò che so come ad esempio che in qualunque momento si può cadere, ma ci si può anche rialzare.

Il Progetto Mosaico mi ha aiutato a capire quali fossero le mie qualità e le mie capacità, mi sono resa conto di quanto valessi e mi ha insegnato che si può sempre migliorare. Grazie!