Elogio dell'esitare

logo rubricaOspitiamo un estratto da un testo dello psicoterapeuta Mario Papadia che ci porta a riflettere sulla nostra capacità di decidere.

"La nostra epoca esalta l’atto del decidere come espressione somma dell’Homo Sapiens nella sua forma matura di soggetto responsabile e dotato di conoscenza. Siamo, difatti, nei tempi dell’Homo Manager, archetipo della decisione. Decide – si usa dire – chi ha carattere, potere personale, dirittura della volontà, sicurezza strategica e obiettivi determinati; insomma chi ha le idee chiare e distinte. Costui è oggetto di esaltazione come persona tutta d’un pezzo che non ha un istante di esitazione e va diritta per la propria strada senza tentennamenti.

Leggi tutto...

Cambiare punto di vista

logo rubricadi Lorenza Tarantino

- Vi propongo una girata di carte… - dice la consulente alla fine del nostro ultimo incontro.

Scopro la mia: “il Noce, simbolo di Lucidità - Cambiare punto di vista”; come si suol dire, “nulla accade per caso” e cambiare il punto di vista sulla mia vita e su come la affronto è quello a cui miro dopo aver partecipato al progetto Mosaico.

Ma partiamo dall’inizio…

Sono Lorenza e sono una tra i “non più dipendenti” della Piaggio Vespa BV di Bioggio: a febbraio di quest’anno abbiamo ricevuto la lettera di licenziamento per chiusura della nostra filiale; l’azienda quindi, in collaborazione con l’OCST, ci ha proposto di partecipare al percorso di accompagnamento professionale Mosaico. Le reazioni tra di noi sono state molteplici: sorpresa, diffidenza, paura… Io, dopo aver riflettuto sulla situazione, ho deciso fidarmi dei consulenti a nostra disposizione, cosa a me abbastanza difficile, ma ho notato una professionalità che mi ha molto colpita. Abbiamo seguito il percorso a piccoli gruppi e io ho avuto la possibilità e fortuna di condividere la mia esperienza con Anna, collega ma soprattutto carissima amica: questo ha reso più facile l’essere pienamente me stessa e non aver paura di mostrare emozioni e sensazioni che stavo provando in quel momento. Il percorso si è sviluppato andando a scavare minuziosamente nel mio vissuto per poter portare allo scoperto tutte quelle capacità, potenzialità, certezze che ormai, per quanto ormai sono insite in me, davo per scontato e sottovalutavo: ma sono quelle che in realtà mi rendono IO in tutto e per tutto. Cambiare quindi il mio punto di vista su me stessa, su quello che so fare e come lo so fare, su come propormi agli altri, per poter essere attiva, proattiva e propositiva nei confronti della realtà e del futuro. Il lavoro su di me è ancora tanto da fare ma questa esperienza mi ha dato una bella scossa per guardarmi dentro e partire con nuove consapevolezze.

Il Progetto Mosaico per le aziende

logo rubricaLa ricca e intensa esperienza maturata negli ultimi anni all’interno del Progetto Mosaico ha fatto sì che le competenze e la professionalità del servizio stesso si siano rafforzate e ampliate. L’accompagnamento di persone in transizione di carriera, l’ascolto di situazioni di disagio e di cambiamento, ci hanno consentito di strutturare un ulteriore servizio che si contraddistingue sempre per la nostra peculiare attenzione alla persona. Negli ultimi mesi ci siamo infatti proposti di collaborare con alcune aziende in Ticino nella gestione dell’outplacement, che messo in atto nell’ambito di riorganizzazioni o chiusure definitive causa la perdita di diversi posti di lavoro. Lavorare con le direzioni delle aziende, in un momento così difficile e delicato, presuppone che ci si ponga con uno spirito di vera collaborazione, che mira ad accogliere le persone coinvolte e a seguirle in maniera attenta e consapevole. L’obiettivo principale è quello di consentire loro di rafforzarsi sulle proprie competenze per affrontare le complessità del cambiamento. Offriamo, dunque, alle direzioni delle aziende la possibilità di contare su un partner professionale che prenda in carico la gestione di una fase articolata e densa di implicazioni, e ci affianchiamo ai lavoratori con la nostra attenzione, la cura e il patrimonio di esperienza, caratteristiche che da sempre sono proprie non solo di questo importante servizio offerto dal nostro Centro di formazione professionale, ma del sindacato tutto.

Perchè Mosaico?

logo rubricaLa parola mosaico può far pensare all'aspetto estetico e invece il mosaico nasce prima di tutto con intenti pratici più che estetici: argilla smaltata o ciottoli venivano impiegati per ricoprire e proteggere i muri o i pavimenti in terra battuta. Schopenhauer scrive: "Le scene della nostra vita sono come rozzi mosaici. Guardate da vicino non producono nessun effetto, non ci si può vedere niente di bello finché non si guardano da lontano".

II progetto Mosaico ha degli intenti pratici ed è orientato a leggere ogni sngolo frammento o tassello in modo indipendente per poi ricostruire un insieme in cui ogni parte sostituisce valore aggiunto al risultato finale nella sua totalità. Quando la nostra quotidianità è diventata precaria a causa della perdita del lavoro non siamo più capaci, da soli, di immaginare un impiego in qualcosa di diverso e nuovo. Forse può capitare che non crediamo più nel futuro, ma la natura ci insegna che Il seme rinasce e accogliendo l'aiuto mirato a rimettere insieme i pezzi del nostro mosaico  possiamo ricominciare a comporre nuovi spazi e desideri.

Insieme possiamo riflettere su come mantenere quella parte positiva che negli anni abbiamo costruito e che rappresenta una grande eredità per poi ricomporre nell'intero quel mosaico, che nelle sue piccole tessere e nei colori diversi dà vita a un quadro dove ogni piccolo disegno fa la sua parte della quale non si può fare a meno per progettare il nostro futuro e dare senso al nostro presente.

di Paolo Cicale