Inaugurata la SudAlpina SA

Martedì 24 febbraio scorso è stata inaugurata la più giovane Azienda di pratica commerciale (Apc) sviz­zera e terza Apc del Centro di formazione pro­fessionale (CFP) dell’OCST, la SudAlpina SA. L’attività in realtà è iniziata da tempo: aperta il 1. settembre del 2009, ha presto accolto i primi stagiaire che hanno concluso il ciclo di lavoro un paio di settimane fa.

Ma che cos’è un’azienda di pratica commer­ciale?

Si tratta di un’azienda virtuale con un fine for­mativo che opera in una rete di aziende dello stesso tipo in Svizzera e all’estero. L’idea è quella di simulare la vita e le attività di un’im­presa senza che ci sia scambio di denaro o di merce. In sostanza in un’azienda di pratica commerciale i dipendenti hanno la possibilità, nel corso di uno stage che dura quattro mesi, di formarsi un’esperienza di cui potranno poi far tesoro nella futura attività lavorativa.

La SudAlpina SA è specializzata nella com­mercializzazione di prodotti tipici ticinesi, di cui ha anche dato ampio saggio lo splendido buffet offerto agli ospiti in occasione dell’inau­gurazione. «Un modo per diffondere l’imma­gine del Ticino nel resto della Svizzera e nel mondo», ha commentato il direttore Aldo Ra­gusa.

Meinrado Robbiani, segretario cantonale dell’OCST e presidente del CFP, ha invece ricordato le origini di questa avventura: alla fine degli anni ‘80 si decise di fare qualcosa di più per sostenere le persone disoccupate e si pensò alla formazione.

«Ora, ha commentato Robbiani, dobbiamo tutti collaborare perchè si possa uscire dall’esperienza nelle Aziende di pratica commerciale dell’OCST arricchiti dal punto di vista personale e professionale.»

È intervenuto anche Felix Lutz, capo dell’Ufficio delle misure attive della Sezione del Lavoro, che ha ricordato che l’Azienda di pratica commerciale è una delle misure più efficaci per anticipare il rientro nel mondo del lavoro dei beneficiari dell’Assicurazione disoccupazione.

La SudAlpina SA dispone di due ampi locali capaci di accogliere fino a 28 stagiaires, un uf­ficio direzionale, una sala riunioni attrezzata e un locale caffetteria.

Le postazioni di lavoro sono organizzate in reparti omogenei dove trovano collocazione i vari team produttivi. L’azienda dispone di avanzati strumenti informatici e di comunica­zione. Si lavora sia in gruppo che individual­mente.

L’azienda dispone dell’amministrazione, de­gli acquisti, delle vendite, del marketing, delle risorse umane e della contabilità. Al momento dell’introduzione in azienda si cerca di capire se il candidato ha esigenze specifiche o vuole lavorare in tutti gli ambiti. Nel secondo caso si prevedono delle permanenze di due o tre settimane in ogni settore e, di volta in volta, si verifica quanto gli stagiaires hanno imparato con l’aiuto degli assistenti e quanto bisogna ancora approfondire.

Durante il periodo di permanenza in azienda vengono preparate una serie di valutazioni per l’Ufficio regionale di collocamento.

INFO:
Via Chiosso 8
6952 Canobbio
Tel. 091 940 31 90
www.sudalpina.ch

Le aziende di pratica commerciale

Le aziende di pratica commerciale funzionano in maniera analoga alle aziende commerciali private, con la sola differenza che nelle Apc non ci sono né flussi di denaro né circolazione di merci reali. Il tutto avviene in una sorta di economia parallela nella quale si acquistano e si vendono prodotti fittizi attraverso una rete con altre Apc in Svizzera e all’estero. Gli utenti di questo tipo di formazione pratica sono quindi persone in disoccupazione e con nessuna o poca esperienza lavorativa, in particolare al termine di una formazione commerciale.

Obiettivi:

Agevolare il reinserimento professionale di persone a beneficio LADI e iscritte nel settore commerciale (impiegati di commercio, impiegati d’ufficio, contabili, aiuto contabili ecc.), attraverso l’acquisizione di nuove competenze in ambito commerciale;

Far riprendere un normale ritmo di lavoro a coloro che sono stati per troppo tempo fuori dal mercato del lavoro;

Mantenersi attivi e aggiornati nell’uso dei comuni strumenti di lavoro colmando le lacune che impediscono l’immediato collocamento (uso del PC e dei sistemi informatici, programmi di elaborazione grafica e di testi, contabilità, pratica delle lingue nazionali e dell’inglese);

Sostegno ai partecipanti nelle ricerche di lavoro;

Per i neo qualificati l’APC costituisce una prima esperienza lavorativa spendibile nella trattativa di assunzione.

La Centrale svizzera

In Svizzera tutte le aziende fanno capo alla CSEE (Centrale svizzera delle aziende di pratica commerciale) di La Chaux-de-Fonds, nata nel 1994, che offre una serie di servizi per rendere l’attività delle Apc verosimile: l’ufficio esecuzioni e fallimenti, la dogana, la posta, il servizio di tra­sporto delle merci, la società elettrica, la società telefonica, le casse di compensazione, gli assegni familiari, l’amministrazione delle contribuzioni, la banca, l’assicurazione, ecc.

La Centrale offre inoltre servizi di supporto e consulenza e funge da punto di contatto con la rete di Apc mondiale. Esistono infatti oltre 5’500 APC nel mondo. Le prime APC svizzere sono nate nel 1993 ed ora se ne contano 45, 6 in Ticino. Ogni anno si svolge la fiera Swissmeet che quest’anno è prevista per il 5 e 6 maggio a Müun­chenstein (BL).

La CSEE
http://www.practicefirms.ch/

La fiera Swissmeet